A Carmagnola per il peperone

Sono ben 4 le varietà di peperone che vengono prodotte a Carmagnola, comune a circa 30 chilometri da Torino: il peperone quadrato, il Corno o Lungo, il Trottola, il Tomaticot. Apprezzate in tutta Italia per caratteristiche uniche di qualità e genuinità, si prestano alle più svariate preparazioni.

Comparso all’inizio del XX secolo, l’ortaggio ha trovato nella cittadina il suo habitat migliore grazie alla presenza di aree pianeggianti caratterizzate da terreni sabbiosi tanto da diventare il protagonista della Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola. Una delle più grandi e qualificate manifestazioni italiane nel settore dell’enogastronomia, la più grande dedicata a un prodotto agricolo, che quest’anno compie ben 70 anni.

Un traguardo importante celebrato  dal 30 agosto all’8 settembre   in un’area espositiva di circa 14mila mq con 8 piazze dedicate  (6 enogastronomiche), 2500 posti a sedere e 220 espositori di cui 100 alimentari.

Se amate il peperone in tutte le sue forme e ricette – cucinato nella bagna càuda, farcito, come ripieno per gli agnolotti, cotto sulla brace, sott’aceto, sott’olio o in versione agrodolce – questa è la Fiera che fa per voi e, ovviamente, lo potrete acquistare oltre che gustare.

Nei 10 giorni di festa la fiera non si fa mancare nulla. Dopo la speciale serata inaugurale in cui il conduttore radiofonico e televisivo Tinto intervisterà Arturo Brachetti, nelle giornate seguenti ci saranno spettacoli di teatro e cabaret, concerti e esibizioni musicali, un grande evento dedicato al tango, la finale di un talent show, la chiusura con i fuochi d’artificio piromusicali. E poi ancora cene e degustazioni a tema, iniziative solidali, area bimbi con attività e spettacoli, mostre, convegni e la grande rassegna commerciale.

Per tradizione, nella prima domenica della Fiera viene organizzato il Concorso Mostra/Mercato del Peperone riservato ai produttori locali con gli eccezionali esemplari vincitori che verranno battuti all’asta per beneficenza. Carmagnola, città ricca di storia e di manifestazioni tradizionali legate alla cultura popolare locale, verrà fatta scoprire ai visitatori attraverso molti eventi, mostre e allestimenti che puntano a farne conoscere e valorizzare il grande patrimonio architettonico e culturale.

Sempre in San Filippo ci sarà anche una doppia mostra sensoriale con Peperone in tutti i sensi, percorso didattico sulla percezione del peperone di Carmagnola legata ai sensi e allestito in collaborazione con il Centro Studi Assaggiatori di Brescia. Golosa e originale l’iniziativa Doi povron bagnà en tl’ euli, altro percorso sensoriale organizzato in collaborazione con l’Associazione Italiana Città dell’Olio che propone una settimana di abbinamenti a rotazione con oli selezionati delle diverse regioni d’Italia e sottoposti al giudizio del pubblico.

 

Infine, non si potrà lasciare la Fiera senza visitare la mostra, allestita nei locali del castello che ospita il palazzo comunale: un interessante cammino lungo i 70 anni di vita del Re Peperone.

Ma gli appuntamenti sono davvero tanti, ecco il link per non perdere nulla!

www.sagrapeperone.it

 

Tags

About the author