2018: 365 anni di ceramica a Delft

E’ la fabbrica di ceramiche attiva più antica del mondo, e si trova in Olanda, nella bella città di Delft. Qui nel 1653 venne fondata la  De Porceleyne Fles, su iniziativa di David Anthonisz van der Pieth, che decise di produrre delle maioliche simili a quelle importate dalla Cina fin dal 1600,  ormai sempre più rare a causa della guerra civile divampata in estremo oriente. La famosa ceramica blu introdotta nei Paesi Bassi dalla Compagnia Olandese delle Indie Orientali era molto apprezzata dalle famiglie benestanti, che si vantavano delle proprie collezioni. Così per soddisfare un mercato sempre più esigente e selettivo i ceramisti locali presero ad imitare le maioliche cinesi, ma sviluppando ben presto uno stile e una tecnica originali e riscuotendo grande successo.

La fioritura di fabbriche a Delf a partire dalla metà del XVII secolo si deve anche alla disponibilità di edifici vuoti, lasciati liberi dalle birrerie. Nella città dell’Olanda meridionale erano circa 32, mentre seconda per numero era Rotterdam, con circa 12 opifici. Nel corso del tempo le ceramiche di Delft subirono una forte concorrenza soprattutto da parte delle fabbriche inglesi che avevano introdotto nuove tecniche per rendere i manufatti meno fragili e più resistenti all’usura ed alla luce.

Nel 1876 Joost Thooft decise di rilevare la storica fabbrica De Porceleyne Fles, che nel corso dei secoli aveva cambiato più volte nome e proprietà e allora apparteneva a Geertruida Piccardt.  Era ormai l’ultimo stabilimento ancora attivo a Delft, sopravvissuto alla crisi passando ad una fabbricazione industriale di serie. L’idea di Thooft era invece quella di ritornare alla tradizione, producendo ceramiche dipinte a mano, blu su sfondo bianco, ma con l’adozione di metodiche moderne. Nel giro di pochi anni la fama delle porcellane di Delft si diffuse in tutto il mondo. Il marchio venne mutato in JT, iniziali del rifondatore, con l’aggiunta della parola Delft, e successivamente anche della specificazione  De Porceleyne Fles. In ultimo, quale riconoscimento per aver rivitalizzato la ceramica olandese, nel 1919 il marchio ottenne  il predicato Royal.

Durante tutto il 2018 ci saranno numerosi eventi per festeggiare il 365° anniversario della prima fondazione della Royal Delft. Tra queste una mostra speciale su alcune figure chiave della fabbrica reale di porcellana blu durante i secoli.  Le porte verranno aperte al pubblico, consentendo di visitare le aree più antiche e di assistere alle tante altre iniziative che la fabbrica-museo annuncerà a breve sul proprio sito web.

Turismo a Delft